Archive for the ‘Giornali’ Category

Ci cade un mito

11 maggio 2017

Chi ci difenderà dalle fake news, cioè dalle bufale? «Noi», rispondono quelli del New York Times, con un po’ di (giustificata) presunzione.

Quel “noi” però da qualche settimana comprende un nuovo editorialista, Bret Stephens, famoso per essersi schierato ripetutamente in passato con i negazionisti del riscaldamento globale: secondo lui i cambiamenti climatici sono un «nemico immaginario» (come il razzismo!) e la paura per le possibili conseguenze è un’«isteria». E chi crede agli scienziati segue un metodo totalitario paragonabile allo stalinismo e all’antisemitismo.
E adesso come facciamo a credere ancora al New York Times?

Annunci

Europe first

25 marzo 2017

25 marzo 1957: una delle date più belle nella storia plurimillenaria della città eterna, e una di quelle di cui deve essere più orgogliosa. È cosa buona e giusta, oggi, festeggiare il compleanno della prima Europa pacifica, soprattutto adesso che molti ne sottovalutano l’importanza storica oltre che politica.

Ironia involontaria e amara nel titolo sul Messaggero:
«Trattati di Roma, città blindata il 25 marzo: sospeso Schengen, frontiere chiuse»

Titoli di giornale / 22

13 marzo 2017

Senza parole

21 settembre 2016

la-verita

Titoli di giornale / 21

2 settembre 2015

Coniugi uccisi, non è esclusa violenza
(Titolo sul Televideo)

Titoli di giornale / 20

31 maggio 2015

Francia, incidente in bici per Kerry. È stabile
(Titolo sul Televideo)

Simile la versione dell’Agi:

Kerry

(Chissà se le virgolette indicano un termine riferito dai medici o servono a evidenziare il paradosso?)

Titoli di giornale / 19

4 maggio 2015

ko ai punti

 

(Repubblica.it)

Titoli di giornale / 18

20 aprile 2015

(In questo caso, sarebbe meglio dire “Sottotitoli di giornale”)

Sacerdote strangolato a Zagarolo
Il corpo scoperto il 12 aprile senza segni di violenza

(Grazie a Claudio Marchi per la segnalazione)

Come dite voi Carmen in francese?

23 febbraio 2015

Spesso quando si scrive un articolo la cosa più difficile è l’attacco. Gian Luca Favetto doveva recensire sul Venerdì di Repubblica la Carmen interpretata dall’Orchestra di Piazza Vittorio, per la regia di Mario Martone. Forse non sapeva proprio come cominciare. Forse l’idea gli è venuta dallo stesso Martone (ma questo non lo giustificherebbe, né sembra pensabile, in questo caso, dare la colpa a un maldestro intervento redazionale). Fatto sta che il risultato è decisamente sfortunato:

«È una questione di accento e di pronuncia. Voi come dite Carmen? Dite Càrmen? Allora è roba e personaggio di Georges Bizet e, prima ancora, di Prosper Mérimée. Questa, invece, è roba e personaggio di Enzo Moscato alla penna, dell’Orchestra di Piazza Vittorio alla musica, di Mario Martone alla regia e di Iaia Forte all’interpretazione, e allora si chiama Carmèn. Perché questa non è la gitana di Siviglia, questa è Carmèn dei quartieri spagnoli, verace femmina di Napoli».

Ora, i napoletani sono coscienti degli spostamenti d’accento nel loro dialetto. Fin troppo, tant’è vero che a volte cercano di compensarli, arrivando all’ipercorrettismo e pronunciando “Piazza Càvour”.
Quindi, se c’è qualcuno al mondo che potrebbe pensare che Càrmen sia la pronuncia francese (oltre a Favetto in giornata no), sono proprio i napoletani.

Punti cardinali / 5 – Dov’è il Marocco?

24 novembre 2014

Forlì, ragazza marocchina quindicenne pestata dal padre e dai fratelli perché si comporta in modo «troppo occidentale».

(Dai giornali)

Cosa intende lei per compleanno?

6 novembre 2014

«Non essendoci un vero momento di nascita, il compleanno di Internet viene festeggiato praticamente ogni anno»
(da un articolo su Repubblica)

Titoli di giornale / 17

27 giugno 2014

Caro ombrellone, la tintarella costa
(Titolo sul Venerdì di Repubblica)

ombrellone

Titoli di giornale / 16

23 aprile 2014

Salute mentale in aumento pauroso
(Titolo su Oggiscienza.net)

Titoli di giornale / 15

18 aprile 2014

Titolo sul televideo:

Il voto di scambio è legge

Titoli di giornale / 14

31 marzo 2014

Venezia capitale della ricerca sull’auto
(Grazie a Margherita Fronte per la segnalazione)

Titoli di giornale / 13

13 gennaio 2014

Corsa contro il tempo per costruire i superfreni
(Titolo su Corriere.it)

Qualcuno ha già parlato di Mandela?

6 dicembre 2013

È chiaramente una gaffe del Giornale.

mandela-padre-apartheid-giornale

E molti si sono indignati: come, infangare la memoria di Mandela!
Ma il malcapitato titolista è solo ignorante (e distratto): a forza di sentire parlare di apartheid lo ha confuso con il suo contrario.
Come quando Totti (o era Cassano?) diceva di non avere niente contro l’omofobia, perché «se uno ama una persona non importa di che genere è».

Titoli di giornale / 12

28 novembre 2013

«Forza Italia. Tra i “big” del partito c’è Brunetta» (Sky TG 24)
(Grazie a Davide Medici per la segnalazione)

Titoli di giornale / 11

19 aprile 2013

Titolo sul televideo:

Seconda fumata nera
418 schede bianche

Le nozze di Figarelle

14 febbraio 2013

Il matrimonio è stato celebrato esattamente un anno fa, il giorno di San Valentino. La poca originalità nella data è stata compensata da un dato più significativo: Lela Mc Arthur e Stephanie Figarelle sono state la prima coppia di donne omosessuali a sposarsi in cima all’Empire State Building.

Lela Mc Arthur, Stephanie Figarelle

La foto ha fatto il giro del mondo, ma dev’essere sfuggita a Suzanne Venker, editorialista del sito Foxnews (di orientamento conservatore).
Un anno dopo, pubblicando un articolo in cui sostiene la diversità dei ruoli fra uomo e donna, Suzanne Venker ha pensato bene di corredarlo con l’immagine di un matrimonio tradizionale.
Purtroppo per lei, è incappata proprio nella foto del matrimonio Figarelle-Mc Arthur, che a prima vista deve esserle sembrata perfettamente adatta.
Naturalmente quando l’equivoco è stato scoperto la foto incriminata è stata rimossa dall’articolo, ma sono in molti ad averla notata e rilanciata sui social network.
C’è da augurarsi che qualcuno abbia fatto in tempo a segnalarla alle due spose: per loro sarebbe il regalo più divertente per l’anniversario del matrimonio.