Ritratto del matematico da giovanissimo

Quando avevo sei anni non ho chiesto alla mamma come nascono i bambini, ma se l’onnipotenza di Dio gli permette di far sì che due più due faccia cinque. Non deve essere stato facile crescermi. La risposta però è stata prontissima e da fare invidia ai teologi: «Certo che può, ma dovrebbe rifare daccapo il mondo». Lì per lì mi era bastata, ma purtroppo si presta a un’altra domanda paradossale: «Può Dio fare in modo che due più due faccia cinque senza rifare daccapo il mondo?».

Molto tempo dopo ho scoperto che il mio interrogativo era stato già affrontato in altre forme. Un enunciato tipico è: «Può Dio creare una pietra così pesante che neanche lui può sollevarla?». Oppure, in una variante diffusa nelle scuole rabbiniche: «Può Dio costruire una prigione dalla quale neanche lui può evadere?». O ancora, nella versione definitiva dello Pseudo-Dionigi Areopagita (V secolo): «Può Dio negare sé stesso?»(*).

Sono state proposte molte soluzioni al paradosso da parte di logici e teologi (Abelardo, Pietro Lombardo, Tommaso d’Aquino, Duns Scoto, Guglielmo di Occam, Nicola Cusano, Cartesio), e la maggior parte girano intorno alla definizione del concetto di onnipotenza. Da un punto di vista puramente logico, però, l’unica via di uscita è riconoscere che non esiste l’onnipotenza.

La risposta più convincente è quindi quella di Pier Damiani: la logica è una categoria umana, e noi non possiamo che ragionare in termini logici. Ma Dio è al di sopra delle categorie umane e quindi anche della logica. Perciò per lui non esistono paradossi, solo che noi con la nostra limitata ragione umana non possiamo capire in che modo (è un ragionamento simile a quello con cui Leibniz spiegava l’esistenza del male nel mondo).

(*) Il paradosso dell’onnipotenza compariva anche nella religione dell’antica Grecia, ed era stato risolto in modo molto elegante, anche se senza pretese di coerenza logica: oggi diremmo che avevano pensato “out of the box”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: