Archive for ottobre 2016

Se lo sapesse Borges…

19 ottobre 2016

Il principio

Due greci stanno conversando: forse Socrate e Parmenide.
Conviene che non si sappiano mai i loro nomi; la storia sarà così più misteriosa e più tranquilla.
Il tema del dialogo è astratto. Talvolta alludono a miti nei quali entrambi non credono.
Le ragioni che adducono possono abbondare in errori e non hanno uno scopo.
Non polemizzano. E non vogliono né persuadere né essere persuasi, non pensano né a vincere né a perdere.
Sono d’accordo su una sola cosa; sanno che la discussione è la non impossibile via per giungere a una verità.
Liberi dal mito e dalla metafora, pensano o cercano di pensare.
Non sapremo mai i loro nomi.
Questa conversazione tra due sconosciuti in un luogo della Grecia è il fatto capitale della Storia.
Hanno dimenticato la preghiera e la magia.

(Jorge Luis Borges)

Il testo non ha bisogno di commenti. È semplicemente perfetto.
Ora però, dal libro Regni dimenticati di Gerard Russell sulle religioni minoritarie del Medio Oriente, scopriamo che alcune sette o correnti religiose, come i drusi e gli yazidi, venerano i filosofi greci alla stregua di profeti. Se lo sapesse Borges… E soprattutto, se lo sapessero Socrate e Parmenide…

 

jorge-luis-borges

Crisi d’identità

12 ottobre 2016

La scena: Un ufficio comunale

Gli attori: Un impiegato, un cittadino


Cittadino
: Sono qui per avere una carta d’identità

Impiegato: Ha con sé quella vecchia o il passaporto?

Cittadino: No

Impiegato: In questo caso deve presentarsi con un testimone che attesti la sua identità

Cittadino: Ma io ho fretta, ho bisogno della carta d’identità!

Impiegato: Mi dispiace, non posso aiutarla

(Il cittadino inizia a scaldarsi, sbraita, urla sempre più forte)

Impiegato: La prego, la smetta, altrimenti sarò costretto a chiamare i carabinieri e farla identificare!

(Grazie ad Andrea per la segnalazione)

Collezione di ossimori / 7

6 ottobre 2016

“Giunta Raggi” nominato miglior ossimoro del 2016

(da Lercio)