Kant e le mozzarelle

Secondo l’etica di Kant, una buona azione non è meritevole se chi la compie lo fa volentieri. Se mio fratello mi chiede una mozzarellina della mia porzione e io gliela do anche se mi andava, è un’azione meritevole. Se invece gliela do perché comunque non mi andava, allora non è meritevole.
Però è normale che le buone azioni siano gratificanti per chi le compie. Perciò uno, anche se non le fa volentieri, poi è contento lo stesso. Allora vale?
Ancora peggio, può addirittura pregustare la gratificazione, e quindi fare l’azione volentieri. Allora non esistono buone azioni!

Immanuel_Kant

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: