Al morto, al morto!

Il caso più frequente, in Italia, è quello di Monica Vitti: quasi una volta all’anno (se non di più) esce su qualche sito internet la notizia che è morta, e subito viene ripresa sui social network per poi essere smentita.
Ma succede spesso con molti personaggi famosi, tanto che la gente tende a credere sempre meno a quello che legge in rete. Ed è un bene; anzi, magari ci fosse molto più scetticismo! Ci sarebbero meno sprovveduti che dubitano dei vaccini e credono alle scie chimiche.
Solo che adesso, secondo l’effetto “Al lupo, al lupo!”, quando viene annunciata la morte di qualche celebrità, nasce subito il sospetto che sia una bufala.
Così è successo anche per David Bowie: appena ha iniziato a girare la triste notizia, subito in rete si è diffusa la voce che fosse infondata. Solo che stavolta lui, povero, era morto sul serio.
Come ha notato qualcuno, siamo passati dal prendere per buone le bufale al prendere per bufale le notizie vere.

Al lupo al lupo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: