Cercasi baby part-time

Avevo già segnalato (qui e qui) i paradossi che derivano dall’uso di termini inglesi in italiano, associato all’abitudine (più diffusa al nord, a quanto pare) di abbreviare le parole considerando solo la prima parte (cioè quella generalmente più significativa in italiano, ma non in inglese).
Gli esempi erano snow per snow-board e week per week-end.
Dimenticavo il classico beach per beach-volley («Ieri faceva tanto caldo che abbiamo giocato a beach sulla spiaggia»).
E un esempio nuovo, in cui mi sono imbattuto recentemente: baby per baby-sitter (che si presta a qualche ambiguità: «Mi dispiace che ieri non sei potuto venire al mio festino. Non sei proprio riuscito a trovare una baby?»).

Annunci

Una Risposta to “Cercasi baby part-time”

  1. E i nipponismi? | Casi paologici Says:

    […] che elenca una serie di anglicismi usati a sproposito (come già segnalato in questo blog qui, qui e qui). Solo che la giornalista (con ironia involontaria) definisce il fenomeno «uno tsunami […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: