Elogio dell’ozio

A casa dei miei genitori c’è l’abitudine di chiudere tutte le finestre e mettere l’antifurto ogni volta che la casa rimane vuota, a meno che chi sta uscendo non sappia che qualcuno torna entro breve tempo, diciamo un quarto d’ora.
Una sera, quando ero ragazzo, stavo per uscire, ma sapevo che mia madre sarebbe tornata a casa sicuramente per le 20. Perciò se fossi uscito entro le 19,45 avrei dovuto mettere l’antifurto, altrimenti no.
Erano le 19,44, ma per chiudere tutte le finestre e mettere l’antifurto mi ci sarebbero voluti tre minuti.
Meglio aspettare due minuti senza fare niente!

Annunci

2 Risposte to “Elogio dell’ozio”

  1. Paleomiki Says:

    Il “diciamo” prima di “un quarto d’ora” rovina un po’ l’effetto secondo me!

  2. Paologico Says:

    Però in un altro senso, accentuando l’arbitrarietà della soglia, aumenta l’effetto paradossale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: