Archive for ottobre 2014

Il fumo fa male, facciamo male solo agli altri

27 ottobre 2014

Forse, dai e dai, le scritte minacciose sui pacchetti di sigarette hanno ottenuto un risultato importante: non hanno fatto smettere molti fumatori, ma hanno spaventato i produttori.
La Camel, uno dei più famosi marchi del tabacco mondiale, ha imposto il divieto di fumare nei propri uffici e nelle proprie fabbriche. Fumare sarà permesso solo in apposite aree al chiuso, come negli aeroporti. Il divieto vale anche per gli altri marchi del gruppo Reynolds American, fra cui Pall Mall (ma non si estende alle sigarette elettroniche).
«Stiamo semplicemente allineando meglio le nostre norme sul fumo alle realtà che vedete tutti nel mondo di oggi», è stata la dichiarazione imbarazzata del portavoce David Howard.
È improbabile che questa decisione farà calare le vendite. Eppure sarebbe logico: cosa succederebbe se un ristorante vietasse ai propri cuochi di mangiare il cibo che preparano?
Si può però immaginare (sperare) che da adesso non tutti i dirigenti e i dipendenti della Camel si sentiranno la coscienza del tutto a posto nel vendere sigarette.

camel

Annunci

Filippo II l’innovatore

22 ottobre 2014

Molti sanno che l’Invincibile Armata spagnola è stata sconfitta più dalle tempeste che dalle navi inglesi.
Pochi però conoscono un retroscena paradossale.
Prima che con le armi, Filippo II di Spagna aveva cercato di prendere il controllo dell’Inghilterra in modo pacifico. Nel 1554 aveva sposato l’allora regina Maria “la Sanguinaria” e alla sua morte, nel 1558, aveva chiesto in sposa la nuova regina, Elisabetta, che però aveva rifiutato.
Dal 1554 al 1558 dunque Filippo II era stato principe consorte d’Inghilterra; in quegli anni aveva messo a disposizione degli inglesi le avanzate conoscenze navali spagnole, modernizzando la flotta inglese e ponendo le basi per le sue future vittorie nei mari di tutto il mondo (compresa quella sull’Invincibile Armata, trenta anni dopo).

Portrait_of_Philip_II_of_Spain

Paradosso nel paradosso: nella storiografia inglese (e di riflesso in quella di molti Paesi europei, ma non in quella spagnola) Filippo II è considerato un monarca retrivo e antiquato, soprattutto in confronto alla modernità dell’Inghilterra.
Povero Filippo.

Collezione di ossimori /3

15 ottobre 2014

Nel Dipartimento di Ossimorica, inventato da Eco, ci sono insegnamenti di Urbanistica tzigana, Enologia musulmana, Fonetica del film muto, Iconologia Braille, Istituzioni di rivoluzione (forse Eco ignorava il glorioso Partito rivoluzionario istituzionale messicano), Lingue franco-germaniche, Lingue uralo-melanesiane, Lingue ugro-romanze (qui però dimostra scarsa fantasia), Idrografia selenitica, Dinamica parmenidea, Statica eraclitea, Oceanografia tibetana, Microscopia siderale, Oftalmologia gastrica, Spartanica bizantina, Istituzioni di devianza, Istituzioni di aristocratica di massa, Istituzioni di oligarchia popolare, Storia delle tradizioni innovative, Elementi di senescenza dei movimenti aurorali, Dialettica tautologica, Eristica booleana.

Umberto_Eco

La maggior parte però mi sembrano scontati o tirati per i capelli; da Eco ci si poteva aspettare di meglio.

Guglielmo il terrone

9 ottobre 2014

I normanni, cioè gli uomini del nord, i vichinghi, hanno invaso l’Inghilterra venendo da sud. Non solo: hanno latinizzato la lingua inglese.

william-the-conqueror