Archive for aprile 2013

Eco(il)logicamente / 2

26 aprile 2013

«Scena esilarante ai giardinetti: entra auto (forse con un permesso straordinario) che si ferma davanti alla panchina, a motore acceso, mentre il conducente continua imperterrito a parlare al telefono. L’amica, che intende strapparmi la palma di più grandi rompiscatole della storia, scatta in piedi e gli ingiunge di spegnere almeno il motore. Dopo qualche minuto il signore scende e si scusa gentilmente prima di tirare fuori dal baule… indovinate quale cartello?»

FAI

(Letta su Facebook)

Annunci

Titoli di giornale / 11

19 aprile 2013

Titolo sul televideo:

Seconda fumata nera
418 schede bianche

Django “Unchined”

15 aprile 2013

Pare che in Cina l’ultimo film di Quentin Tarantino, Django Unchained, sia stato bloccato dalla censura: «Troppi morti», sarebbe la motivazione ufficiale.

django-unchained

Viene da chiedersi se il governo cinese ha mostrato in pubblico le 314 condanne a morte eseguite nel Paese solo nel 2012, o le ha “censurate”.

China-death-penalty

O forse c’è una soglia al di sopra della quale i morti esibiti al pubblico sono «troppi»? Hanno eseguito in pubblico, per dire, 20 sentenze capitali (o 12, o 136), e per le altre hanno spento le telecamere?
Allora non potevano tagliare alcune scene del film di Tarantino lasciando solo 20 morti (o 12, o 136)?
(Grazie a Daniele Gewurz per la segnalazione)

E Torquemada era amico degli eretici

10 aprile 2013

Si sa che quando qualcuno muore bisogna parlarne bene. Il caso di Margaret Thatcher è stata una parziale eccezione: accanto agli elogi sono arrivate grida di giubilo (comprensibili anche se di pessimo gusto) e sobrie prese di distanza critiche.
Ma non sono mancati gli sperticati riconoscimenti ai suoi pregi (tutti da dimostrare): è stata definita addirittura un’icona del femminismo (!).
Qualcuno poi ha esagerato. Carlo Stagnaro, dell’Istituto Bruno Leoni, nel suo epitaffio sul sito Quotidiano Energia è arrivato ad attribuirle il merito di avere instaurato nel Regno Unito la giustizia sociale [sic!]: «E spinse, e premette, e volle e ottenne mercato dove c’era lo Stato, competizione dove c’era il monopolio, efficienza dove c’era il lassismo, giustizia sociale dove c’era privilegio sindacale» (il corsivo è mio). Complimenti.

front-page-margaret-thatcher

Made in China

8 aprile 2013

I cinesi hanno inventato per primi la seta, la carta, la porcellana, la polvere da sparo, la bussola, eccetera (forse anche gli spaghetti).
Perciò, nei tempi antichi, erano molto preoccupati che altri popoli si impadronissero delle loro tecniche, per copiarle e rivenderle.
Poi… che cos’è successo?
(Grazie a Paolo Caressa per la segnalazione)