Voteresti per me se non raccontassi bufale?

In una campagna elettorale caratterizzata da colpi bassi, promesse improbabili e populismi diffusi, spicca la lodevole iniziativa della Lega italiana per la lotta contro l’Aids (Lila): ognuno dei sei principali candidati alla carica di presidente del Consiglio compare in una foto con la scritta: “Voteresti per me se fossi sieropositivo? Fermiamo l’Hiv, non le persone con l’Hiv”.
Alla campagna ha partecipato meritoriamente anche Beppe Grillo.

Grillo

Meno male.
Strano però, visto che nello spettacolo Apocalisse morbida, andato in onda nel 1998, Grillo aveva definito l’Aids come «la più grande bufala di questo secolo»: secondo lui non è vero che l’Hiv sia un virus trasmissibile e che danneggia il sistema immunitario favorendo l’insorgenza di malattie mortali.
Forse ha solo cambiato idea. Speriamo.

Annunci

Una Risposta to “Voteresti per me se non raccontassi bufale?”

  1. uffstampa_lila Says:

    Ahem. In verità leader di coalizione non sono lì come testimonial volontari, sono stati coinvolti “a loro insaputa”. Anzi: la campagna è stata preceduta dall’invio ai suddetti di otto domande su Hiv, prevenzione e discriminazione. Alle quali nessuno ha risposto. Ma proprio nessuno: http://www.lila.it/it/2012-10-11-13-28-39/comunicati-stampa-2012/324-sei-leader,-otto-domande,-nessuna-risposta.html
    Grazie per la segnalazione!
    v.a.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: