Italiani maschilisti?

Negli Stati Uniti ognuno dei cinquanta Stati ha, oltre a una bandiera, un inno, eccetera, anche un motto: nella maggior parte dei casi è in inglese o in latino, e raramente in altre lingue. L’unico motto in italiano è “Fatti maschii, parole femine” (sic!) *: poco apprezzabile per gli americani, che ignorano il genere dei sostantivi, ma soprattutto discriminatorio.
L’aspetto paradossale è che lo Stato è il Maryland, così chiamato in onore della regina Enrichetta Maria di Borbone (1609-1669) regina consorte di Inghilterra, Scozia e Irlanda come moglie del re Carlo I Stuart.
Non solo, ma anche la capitale prende il nome da una donna, anzi due: originariamente chiamata Anne Arundel’s Towne, dalla moglie di Lord Baltimore, primo governatore della colonia inglese del Maryland nel Seicento, è stata poi ribattezzata Annapolis in onore della regina Anna di Gran Bretagna (all’epoca ancora principessa ereditaria) **.

* L’ortografia risale al Seicento: era il motto della casata inglese dei baroni di Baltimore, fondatori della colonia. Il motto è ben visibile all’interno del sigillo ufficiale dello Stato.

** Nel 1993 Edward Papenfuse, archivista di Stato del Maryland, ha suggerito un’interpretazione che risolverebbe il paradosso e tranquillizzerebbe più di una femminista americana. Papenfuse ha sostituito la traduzione tradizionale (Manly deeds, womanly words), con una che in base ai suoi studi rispecchierebbe il senso originario del motto: Strong deeds, gentle words. Secondo lui quindi non si tratterebbe di una malignità maschilista sul chiacchiericcio femminile, bensì di un’esortazione a parlare in modo gentile ma agire in modo duro, virile: un po’ come dire “pugno di ferro nel guanto di velluto”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: