Beethoven e l’imperatore

Fra il 1809 e il 1811 Beethoven scrisse il suo quinto Concerto per pianoforte e orchestra: se non il più bello, sicuramente il più grandioso e il più vicino all’idea di “titanismo” che si associa tipicamente al suo autore.
Il Concerto è noto oggi come Imperatore. Non è chiaro chi iniziò a chiamarlo così (forse Johann Baptist Cramer, il suo editore inglese), né se il nome è legato a un concetto astratto o a un imperatore realmente esistito (e, nel caso, quale).
Quello che è sicuro è che il nome è una beffa per Beethoven: pochi anni prima si era rimangiato la dedica della sinfonia Eroica a Napoleone quando il suo “eroe” aveva tradito gli ideali di democrazia e uguaglianza incoronandosi imperatore.
Anzi, la beffa è doppia: il Concerto fu composto a Vienna proprio mentre la capitale austriaca veniva assediata dalle truppe “imperiali” di Napoleone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: