Gli ipertecnologici

I miei amici russi Vlad e Andrei, in visita a Roma, giravano la città senza una guida: Vlad aveva sul palmare un programma che sincronizza google maps con wikipedia, per cui, se si trovava per esempio a piazza Navona, gli diceva non solo il nome della piazza, ma gli spiegava anche (in russo) le opere d’arte che vedeva, i nomi degli architetti e le vicende storiche. Ammetto di essere rimasto allibito di fronte a tanta tecnologia.
Una sera, al ristorante, Andrei va al bagno e non si rivede per 10 minuti buoni. Al ritorno, spiega che era stato tutto il tempo a cercare di azionare il getto d’acqua del lavandino, che non aveva un rubinetto. Aveva cercato in tutti i modi di far funzionare la fotocellula, ma invano. Solo dopo che si era formata una lunga fila, qualcuno gli ha spiegato che c’era un pedale. Del resto, questo su google maps non c’era scritto…

Annunci

2 Risposte to “Gli ipertecnologici”

  1. paleomichi Says:

    :D
    secondo me cosí si perde un po’ l fascino della cittá nuova… Pensa che io per questo motivo non leggo nemmeno le guide, ma si sa che sono preistorica ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: